Denervazione transtoracica dell’arteria polmonare come potenziale intervento nella PAH

Denervazione transtoracica dell’arteria polmonare come potenziale intervento nella PAH

L’ipertensione arteriosa polmonare (PAH) è una patologia clinica severa caratterizzata da un progressivo rimodellamento dei vasi polmonari, da un aumento della pressione arteriosa polmonare media e delle resistenze vascolari polmonari.

Nel corso dell'ultima decade il patrimonio di conoscenze da un punto di genetico e biochimico si è molto arricchito, così come la strategia terapeutica con i farmaci ad oggi disponibili. L'interesse riguardo la PAH è tuttora elevato da parte della comunità scientifica.

In un recente studio del 2019, Huang e colleghi hanno indagato l’effetto della denervazione sulla progressione della PAH. In primo luogo, hanno dimostrato la presenza di un'innervazione del sistema nervoso autonomo (simpatico) nel tessuto adiposo e connettivo attorno all’arteria polmonare, sia in modelli animali che nell’uomo. In secondo luogo, hanno osservato come una procedura transtoracica di denervazione dell’arteria polmonare migliori i parametri emodinamici e la funzionalità cardiaca, attenuando il rimodellamento dell’arteria polmonare, l’ipertrofia del ventricolo destro e i processi fibrotici in modelli animali.

È stato documentato, altresì, come la suddetta metodica possa influenzare, riducendoli, i livelli plasmatici di diversi neuro-ormoni, proteine di natura infiammatoria (citochine) e fenomeni di stress ossidativo. Si ricorda come le citate molecole e condizioni biochimiche risultino frequentemente perturbate in corso di PAH.

Ulteriori ricerche sperimentali si rendono necessarie per confermare i citati promettenti risultati e validarne l'efficacia a lungo termine.

Bibliografia e sitografia:

Huang Y et al. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2019 Apr;39(4):704-718.

Logo